Logo Regione Marche
Marcheinsalute: Il portale della Sanità nelle Marche
Marcheinsalute: Il portale della Sanità nelle Marche
Link al sito Dimi
Voi siete qui:
##CANALE_ASUR##
##CANALE_ASL##
##CANALE_LEGISLAZIONE##
##CANALE_RICERCHE##
##CANALE_COMUNICAZIONI##
##CANALE_ATTIAMMINISTRATIVI##
##CANALE_SITIINTERESSE##
Distretto Sanitario

Distretto Sanitario

Comprende i Comuni di: Civitanova Marche - Montecosaro - Monte S. Giusto - Morrovalle - Recanati - Montefano - Montelupone - Porto Recanati - Potenza Picena.

Il Distretto è un'articolazione territoriale coincidente con gli ambiti sociali e costituisce il livello territoriale di base in cui si realizza la gestione integrata tra servizi sanitari, sociosanitari e sociali.

 

FUNZIONI:

Assicura in modo unitario il soddisfacimento della domanda di salute espressa dalla comunità locale; individua i livelli appropriati di erogazione dell'offerta dei servizi necessari a soddisfare i bisogni degli Utenti. 

 

Assicura la gestione integrata, sanitaria e sociale, dei servizi, accedendo alle risorse del Servizio Sanitario Regionale ed alle altre risorse disponibili; cura l'appropriato svolgimento dei percorsi assistenziali, attivati dai medici convenzionati, e dai servizi direttamente gestiti.

Sviluppa iniziative di educazione alla salute e di informazione agli Utenti sulle attività complessivamente garantite dal Servizio Sanitario Regionale; 

 

Garantisce la fruizione, entro limiti temporali massimi definiti dalla programmazione aziendale e zonale, dei servizi erogati dai presidi distrettuali e l'accesso programmato a quelli forniti dagli altri presidi, assicurando in particolare l'integrazione tra servizi territoriali ed ospedalieri.

SERVIZI DEL DISTRETTO

ASSISTENZA PRIMARIA:

Il Servizio Sanitario Nazionale assicura l'assistenza gratuita da parte di un Medico di Medicina Generale per tutti i Cittadini iscritti all'anagrafe assistiti. Il rapporto con il Medico di Medicina Generale si basa sulla libera scelta e la reciproca fiducia. Il cittadino che ottiene l'iscrizione all'anagrafe assistiti deve anche effettuare la scelta di un Medico di Medicina Generale.

 

PRESTAZIONI ASSICURATE DAL MEDICO DI MEDICINA GENERALE:

  • VISITE AMBULATORIALE E DOMICILIARE
  • ASSISTENZA PROGRAMMATA DOMICILIARE ANCHE IN FORMA INTEGRATA
  • PRESCRIZIONE DI FARMACI
  • RICHIESTE DI VISITE SPECIALISTICHE
  • RICHIESTE DI ACCERTAMENTI DIAGNOSTICI
  • RICHIESTE DI PRESTAZIONI RIABILITATIVE
  • PROPOSTE DI RICOVERO OSPEDALIERO
  • PROPOSTE DI CURE TERMALI
  • CERTIFICAZIONI

VISITE DOMICILIARI:

I pazienti difficilmente trasferibili, possono richiedere la visita a domicilio da parte del Medico di Medicina Generale. Le visite domiciliari, richieste entro le 10.00 del mattino, vengono effettuate in giornata, le altre saranno eseguite entro le 12.00 del giorno successivo. Di sabato e nei giorni prefestivi, il Medico, effettuerà solo le visite recepite entro le 10.00.

 

ORGANIZZAZIONE DEI MEDICI DI MEDICINA GENERALE:

Il Medico di Medicina Generale assicura un congruo orario di ambulatorio, tutti i giorni dal lunedì al venerdì. Qualora il Medico scelto operi in forma associativa con altri medici, la loro attività si svolge secondo modalità operative comuni, nonchè, attraverso lo scambio di dati degli assistiti. L'orario degli ambulatori è articolato in modo da garantire l'apertura per almeno 6 ore al giorno e fino alle ore 19.00. Fermo restando il rapporto fiduciario con il Sanitario scelto, in caso di necessità l'assistito può ricorrere all'ambulatorio di ogni Medico dell'associazione. Il Medico scelto può, inoltre, aderire ad una forma aggiuntiva di assistenza finalizzata a diminuire il ricorso al Pronto Soccorso (per problemi non gravi e non urgenti); in questo caso, il Medico è impegnato a rendersi direttamente e personalmente contattabile telefonicamente, in una fascia di almeno 7 ore al giorno. Inoltre il sabato mattina e nei giorni prefestivi garantisce l'apertura dell'ambulatorio per n. 2 ore.

 

PRESCRIZIONI DI FARMACI, ESAMI DI LABORATORIO E VISITE SPECIALISTICHE:

Il Medico prescrive, secondo il suo giudizio professionale e sotto la propria responsabilità: farmaci, esami di laboratorio, visite specialistiche e ricoveri ritenuti necessari per la cura del proprio assistito. Il Medico di Medicina Generale, non è tenuto a trascrivere sul ricettario regionale prescrizioni di altri medici, pubblici o privati, quando non lo ritiene giustificato.

 

PRESTAZIONI DEL MEDICO DI MEDICINA GENERALE A PAGAMENTO:

  • Certificati per attività sportiva non richiesti dalla scuola o per casi previsti per legge

  • Certificati per le colonie, per i soggiorni estivi, i campi scout, ecc.

  • Certificati ad uso privato (assicurazione, pensione, invalidità civile, cessione del quinto ecc...)

  • Visite occasionali ad Utenti non iscritti.

ASSISTENZA PEDIATRICA:

Il Servizio Sanitario Nazionale assicura l'assistenza gratuita da parte di un Medico specialista pediatra per tutti i cittadini:

 

  • in via esclusiva dalla nascita fino al compimento del sesto anno;

  • in via non esclusiva (può essere scelto in alternativa un Medico di Medicina Generale) dal sesto al quattordicesimo anno;

  • per particolari motivi assistenziali i genitori possono richiedere la prosecuzione dell'assistenza pediatrica fino al sedicesimo anno.

    Il rapporto con il Pediatra si basa sulla libera scelta e la reciproca fiducia. Ogni genitore, all'atto dell'iscrizione del proprio figlio, deve anche effettuare la scelta di un Pediatra.

     

VISITE DOMICILIARI: I pazienti difficilmente trasferibili, possono richiedere la visita a domicilio da parte del Pediatra di base. Le visite domiciliari, richieste entro le 10.00 del mattino, vengono effettuate in giornata, le altre saranno eseguite entro le 12.00 del giorno successivo. Di sabato e nei giorni prefestivi, il Medico, effettuerà solo visite recepite entro le 10.00.

ORGANIZZAZIONE DEL PEDIATRA DI BASE: Il Pediatra di base assicura un congruo orario di ambulatorio, tutti i giorni dal lunedì al venerdì. Qualora il Pediatra scelto operi in forma associativa con altri medici, la loro attività si svolge secondo modalità operative comuni, nonché, attraverso lo scambio di dati degli assistiti. L'orario degli ambulatori è articolato in modo da garantire l'apertura per almeno 6 ore al giorno e fino alle ore 19.00. Fermo restando il rapporto fiduciario con il Medico scelto, in caso di necessità l'assistito può ricorrere all'ambulatorio di ogni medico dell'associazione.

PRESCRIZIONE DI FARMACI, ESAMI DI LABORATORIO E VISITE SPECIALISTICHE: Il Pediatra prescrive, secondo il suo giudizio professionale e sotto la propria responsabilità, farmaci, esami di laboratorio e visite specialistiche di consulto e ricoveri che ritiene necessari per la salute del proprio assistito. Il Pediatra non è tenuto a trascrivere sul ricettario Regionale prescrizioni di altri medici, pubblici o privati, quando non lo ritiene giustificato.

PRESTAZIONI DEL PEDIATRA DI BASE A PAGAMENTO:

  • Certificati per attività sportiva non richiesti dalla scuola o per casi previsti per legge

  • Certificati per le colonie, per i soggiorni estivi, i campi scout, ecc.

  • Certificati richiesti dalle Assicurazioni

  • Certificati per vaccinazioni, a meno che non siano previste da specifiche campagne Regionali Aziendali

  • Visite occasionali ad Utenti non iscritti

CONTINUITA' ASSISTENZIALE:

Il Servizio assicura la continuità assistenziale per le urgenze notturne, prefestive e festive, (orari non coperti dal Medico di Medicina Generale e dal Pediatra di Base). Gli orari della continuità assistenziale sono: dal lunedì al venerdì dalle ore 20.00 alle ore 8.00 del giorno successivo; sabato e Prefestivi: dalle ore 10.00 alle ore 24.00. Festivi: tutte le 24 ore.

 

UBICAZIONE DELLE POSTAZIONI DI CONTINUITA’ ASSISTENZIALE

  • Civitanova Marche c/o Croce Verde - Via A. Moro -Tel. 0733/823990

  • Trodica di Morrovalle c/o Poliambulatorio - V.le Tiziano -Tel. 0733/ 225113

  • Recanati c/o Croce Gialla - P.le Europa - Tel. 071/7583800

  • Porto Recanati c/o Croce Azzurra - Via Argentina -Cell. 336/636897

  • Potenza Picena c/o Poliambulatorio - Via Delle Fonti - Tel. 0733/675158 (attiva solo nei festivi e prefestivi)

Il servizio di continuità assistenziale è integrato ed opera in stretto contatto con il Servizio di Emergenza Sanitaria Territoriale (118).

ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE TERRITORIALE:

Nelle strutture del Distretto (Poliambulatorio e Centri Sanitari di Assistenza) vengono erogate prestazioni ambulatoriali specialistiche, in aggiunta ed integrazione, a quelle erogate in sede ospedaliera. L'Assistenza Specialistica Ambulatoriale Territoriale comprende, oltre alle visite , prestazioni specialistiche, di diagnostica strumentale e di laboratorio, prestazioni terapeutiche e riabilitative. Per fruire delle prestazioni ambulatoriali è necessaria la preventiva prescrizione del Medico di Medicina Generale. Per ogni tipologia di prestazioni, la Zona n. 8 tiene una lista di attesa che può essere visionata da ogni cittadino. Sono in ogni caso assicurate le prestazioni urgenti e quelle non differibili segnalate dal Medico di Medicina Generale. Non necessitano della richiesta del Medico di Medicina Generale le prestazioni di: Odontoiatria, Ostetricia/Ginecologia, Pediatria, Psichiatria ed Oculistica (limitatamente alla misurazione della vista), Diabetologia (prestazioni finalizzate alle cure e prevenzione, erogate dai centri di riferimento).

 

 

MODALITA’ DI ACCESSO: Vedi Centro Unico di Prenotazione.

SERVIZIO TRASPORTO IN AUTOAMBULANZA:

La Zona 8, attraverso il Servizio 118, garantisce il trasporto gratuito in ambulanza degli Utenti in caso di emergenza - urgenza. Il Servizio è inoltre assicurato anche agli Utenti che necessitano di prestazioni sanitarie programmate e che si trovano in particolari condizioni di salute che non né consentano il trasporto con i comuni mezzi. Per tali soggetti la richiesta di trasporto in autoambulanza deve essere formulata dal Medico di Medicina Generale e convalidata dal Medico Specialista della struttura che esegue la prestazione. Nel caso la richiesta non venga convalidata dallo Specialista, il trasporto rimane a carico dell’Utente. Il trasporto in strutture private accreditate e pubbliche di fuori Regione è richiesto dal Medico di Medicina Generale o dalla struttura stessa ed è autorizzato dal Dirigente Medico del Distretto di competenza. I trasporti in ambulanza durante il ricovero e per dimissioni sono disposti dal reparto. Il trasporto in ambulanza per le visite di accertamento dell’invalidità civile e dello stato di handicap è a totale carico dell’Utente.

 

ASSISTENZA PROGRAMMATA DOMICILIARE NEI CONFRONTI DEI SOGGETTI NON DEAMBULANTI (A. D. P.)

CHE COSA E': E' un servizio messo a disposizione degli Utenti impossibilitati ad deambulare e bisognosi di interventi a carattere sanitario periodico. Con esso viene assicurata la presenza programmata del Medico di Medicina Generale al domicilio del paziente.

CHI PUÒ' USUFRUIRNE: Chi ha impossibilità permanente ad deambulare, ovvero, chi è affetto da patologie croniche che necessitano di controlli ravvicinati (come ad esempio affetti da gravi insufficienze respiratorie, cardiopatiche, cerebropatici, paraplegici ecc..).

COME SI ATTIVA IL SERVIZIO A.D.P.: La segnalazione del caso abbisognevole di assistenza domiciliare può essere effettuata: dal Medico di Medicina Generale, il quale propone un piano di assistenza ed un numero degli accessi, dai competenti servizi sanitari e sociali ovvero dalle famiglie. L'attivazione del servizio A.D.P. e disposta dal Distretto Sanitario di norma, entro 15 giorni dalla richiesta.

ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA A. D. I.

CHE COSA E': L' Assistenza Domiciliare Integrata è un servizio volto ad assicurare, all' Utente, le cure necessarie presso il proprio domicilio. Esso è caratterizzato dall'intervento integrato dei servizi necessari , sanitari e sociali, in rapporto alle specifiche esigenze di ciascun soggetto, al fine di evitarne il ricovero. Si definisce Integrata, in quanto, questo tipo di assistenza, prevede, un approccio multidisciplinare attraverso : Assistenza Medico Generica - Assistenza Medico Specialistica - Assistenza Infermieristica - Assistenza Riabilitativa - Assistenza Sociale

CHI PUÒ' USUFRUIRNE:

  • Malati terminali;

  • Soggetti con patologie progressivamente invalidanti che necessitano di interventi complessi;

  • Soggetti con patologie vascolari acute;

  • Anziani con gravi fratture;

  • Soggetti neurolesi con necessità di riabilitazione;

  • Anziani con malattie acute temporaneamente invalidanti;

  • Soggetti in dimissioni protette da strutture ospedaliere.

COME SI ATTIVA IL SERVIZIO A.D.I.: Su proposta: del Medico di Medicina Generale e del Responsabile del reparto ospedaliero all'atto della dimissione, dai servizi sociali, ovvero dalla famiglia del paziente. L'attivazione è disposta dal Distretto Sanitario di norma entro sette giorni dalla richiesta.

ASSISTENZA NEI CONFRONTI DEI PAZIENTI OSPITI IN RESIDENZE PROTETTE E COLLETTIVITA' (A. D. R.).

CHE COSA E': E' una forma di A.D.I. o A.D.P. erogata a soggetti inseriti in strutture residenziali (casa di riposo, residenza protetta, R.S.A.). L'A.D.R. ha lo scopo di portare le prestazioni sanitarie nelle strutture dove il paziente (di norma anziano) si trova, al fine di evitare il suo trasferimento in altre strutture sanitarie (ospedali, ecc...) a maggior complessità assistenziale.

COME SI ATTIVA IL SERVIZIO A.D.R.: La segnalazione del caso abbisognevole di assistenza domiciliare può essere effettuata: dal Medico di Medicina Generale, il quale propone un piano di assistenza ed un numero di accessi, dai competenti servizi sanitari e sociali ovvero dalle famiglie. L'attivazione del servizio A.D.P. è disposta dal Distretto Sanitario di norma, entro 15 giorni dalla richiesta.

RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE (R. S. A.)

Via XX Settembre - Recanati Tel. 071/7583900

COORDINATORE SANITARIO: Dott. Lorenzo Mazzanti

CHE COSA E': La Residenza Sanitaria Assistenziale per anziani è una struttura di tipo extraospedaliero. Essa è caratterizzata dall' integrazione dei servizi sanitari e di quelli sociosanitari ed è inserita nella rete dei servizi distrettuali.

COSA OFFRE: La R.S.A. offre a soggetti non autosufficienti affetti da esiti di patologie fisiche, psichiche, sensoriali o miste, non curabili a domicilio, assistenza medica, infermieristica e riabilitativa.

COME SI ACCEDE: L'ammissione alla R.S.A. è disposta dalla Unità Valutativa Distrettuale (U.V.D), composta da operatori della Zona 8, e dal Medico di Medicina Generale che ha in cura il paziente e da Operatori sociali del Comune. Tale commissione ha il compito di valutare l'appropriatezza dell'inserimento rispetto ai bisogni sanitari e socio assistenziali del paziente. La domanda di ammissione in R.S.A, corredata da tutte le certificazioni e documentazione sanitaria, va presentata al Direttore del Distretto Sanitario di appartenenza dell'assistito. L'attivazione della U.V.D. è effettuata dal Medico di Medicina Generale, ovvero, dal Medico dell'Unità Operativa Ospedaliera in caso di ricovero, ovvero dalla famiglia dell'assistito. L'U.V.D. viene attivata entro 7 giorni dalla presentazione della domanda d'inserimento. La responsabilità terapeutica dei singoli ospiti ricoverati è affidata al proprio Medico di Medicina Generale. Il Medico di Medicina Generale assicura tutti gli interventi necessari anche non programmati. Le Urgenze-Emergenze, sono assicurate dal personale infermieristico presente nella R.S.A. ovvero, dal Servizio di Continuità Assistenziale (Guardia Medica) e dal Servizio di Emergenza Sanitaria Territoriale (118).

UNITA' MULTIDISCIPLINARI ETA' EVOLUTIVA (UMEE)

UNITA' MULTIDISCIPLINARI ETA' ADULTA (UMEA).

DEFINIZIONE: Le Unità Multidisciplinari, sono Unità Operative collocate a livello distrettuale identificabili come servizi integrati territoriali.

FINALITÀ' ED OBBIETTIVI: Le Unità Multidisciplinari sono finalizzate a fornire risposte mirate attraverso progetti individualizzati che tendano a produrre cambiamenti funzionali nel sistema complesso in cui il soggetto è inserito (famiglia, contesto scolastico, sociale e lavorativo). La loro attività, si concentra su azioni rivolte all'integrazione scolastica, sociale e lavorativa. Tutto ciò in un' ottica di équipe tra le varie figure tecnico-professionali (neuropsichiatri infantili, psicologi, assistenti sociali, terapisti della riabilitazione, ecc...), lungo tutto il percorso evolutivo della persona e della sua famiglia. Il lavoro delle Unità Multidisciplinari , ha uno stretto collegamento "a rete" con gli altri operatori del territorio. Medici di Medicina Generale e Pediatri di Libera Scelta, Servizi Territoriali ed Ospedalieri, Istituti Scolastici, Servizi Sociali dei Comuni , Centri Accreditati, Cooperative Sociali, Associazioni di Volontariato Sociale, ecc...).

COMPITI:

  • Valutazione, programmazione e verifica degli interventi educativi, riabilitativi, di integrazione scolastica, sociale e lavorativa dei soggetti in condizioni di difficoltà, di menomazione o disabilità.

  • Sostegno psicologico - psicoterapia (individuale di coppia, familiare). Particolare importanza assume la prevenzione, a partire dalle azioni di promozione della salute realizzate in stretta collaborazione con le componenti essenziali delle scuole del territorio.

MODALITA' DI ACCESSO: Si può accedere al Servizio direttamente, o su segnalazione del Medico di Medicina Generale, del Pediatra di libera scelta, della Scuola o da qualsiasi altro Specialista, recandosi presso il Poliambulatorio di Civitanova Marche ( Via Abruzzo) o presso il Centro Sanitario di Assistenza di Porto Potenza Picena (Via Beethoven) o presso il Centro Sanitario di Assistenza di Porto Recanati (Via Cavour).

CONSULTORIO FAMILIARE

Il Consultorio Familiare si occupa di situazioni che riguardano la tutela della salute femminile, della procreazione nelle sue varie articolazioni, delle problematiche nella coppia e della famiglia, problematiche della pre-adolescenza ed adolescenza, giovani ed immigrati, nonché della promozione dell' informazione e dell' educazione socio-sanitaria. Tali funzioni vengono svolte attraverso Operatori Socio Sanitari specializzati. Essi intervengono sia sulla sfera sociale, sia sanitaria con una metodologia di lavoro di équipe. L'accesso avviene attraverso la "presa in carico", cioè lo sviluppo di un percorso assistenziale mirato e concordato con il soggetto. La "presa in carico" avviene su richiesta dell'Utente, ovvero, su proposta del Medico di Medicina Generale, Pediatra di base, Assistenti Sociali, ecc...